Blog: http://ilmondosecondome.ilcannocchiale.it

INQUINAMENTO TERAPEUTICO

Ieri sera tardi tornavo a casa dal lavoro e per le strade di Salerno osservavo qualche bambino in via d'estinzione che, travestito di tutto punto, festeggiava il Carnevale, saltellando, spruzzando schiuma bianca puzzolente dall'odiosa bomboletta spray e lanciando in aria coriandoli....
Sono stressante lo so, ma nell'esercizio ossessivo di riflettere sulle cose che mi turbano non ho saputo fare a meno di appuntare sul mio taccuino che i coriandoli danneggiano l'ambiente. Saranno allegri, ma rapprensentano l'antitesi del buon consiglio "non gettare carte per terra"....
E l'idea di buttare deliberatamente della carta non mi piace....Non è educativa.
Però i coriandoli sono divertenti, ricordo quando mia madre me ne preparava strappando piccoli pezzettini di vecchi PostalMarket con quell'aggeggio che serve per bucherellare i fogli, ed io ero contento perchè avrebbero volato, sarebbero finiti in giro per il mondo, e li immaginavo come piccoli pezzettini di me finiti chissà dove, sulla testa di altri bambini, su un auto, ai bordi di una strada, o sarebbero stati trasportati dal vento in un volo infinito e avrebbero raggiunto luoghi che, probabilmente, non avrei mai avuto la possibilità di vedere con i miei occhi....
Non so se per i bambini mascherati che ieri serà lanciavano deliberatamente uova marce sul mio buon pullman in ritardo di un'ora il Carnevale rappresenti ancora l'occasione per sognare di essere un occhietto di carta che finisce in un anfratto di mondo.
So che odio "dolcetto-scehrzetto"....


Pubblicato il 25/2/2009 alle 18.45 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web