Blog: http://ilmondosecondome.ilcannocchiale.it

PSICODRAMMA DI UNA NAZIONE

Sono giorni turbolenti. Non mi dite che non ve ne eravate accorti.... Già il fatto che io abbia deciso di ritornare a scrivere su questo spazio dimostra che ci sono tante tante cose da dire. Perchè l'altro giorno me ne stavo per i fatti miei in un parco, a meditare su quello che mi turba, a fate outing e a ricaricare un pò le pile. Mi siede accanto un signore sulla mezza età e porta con se "Repubblica". Non so trattenermi dal chiedergli di farmici dare un'occhiata e mi capita di leggere le dichiarazioni del neo-segretario del partito democratico Dario Franceschini. Una foto lo ritrae con la mano su una copia della costituzione a giurare fedeltà alla repubblica e ad affermare solenne: "Da oggi inizia una lunga lotta per difendere la democrazia".
Sarò alquanto malizioso e amante della dietrologia, ma non risesco a non leggere questo fiero sbandieramento come un'ammissione, nemmeno eccessivamente tacita, del fatto che finora pochissimo si è fatto per contrastare l'azione populista e antidemocratica di questo governo e del suo premier.
Sull'ecatombe democratica e le dimissioni di Veltroni ho un'idea: si sta avverando, semplicemente e tristemente, quello che prevedevo due anni fa, quando decisi di allontanarmi dai ds non condividendo la costruzione del partito democratico. Lo giudicavo inadatto all'Italia perchè ibrido, senza una spinta ideale e con troppe rese dei conti in atto. E' singolare come, anche quando uno dei protagonisti di una storicissima lotta intestina alla sinistra (Veltroni) si tira indietro, la controparte (D'Alema) non perda occasione per consumare la vendetta sputando veleno e giudizi posticci sull'attuale situazione. 
Ora è tutto un marasma: un fatto umano come la morte di Eluana Englaro è un terreno di scontro politico di bassa lega, il governo getta fumo negli occhi di italiani sempre più frustrati e poveri approvando le ronde di città, il paese si fascistizza e militarizza, lo sbarramento delle eruropee consumerà l'ennesimo stilicidio della rappresentanza politica, la democrazia è davvero a rischio, quelli come me continuano a sentire il bisogno di una sinistra unita e organizzata....E il neo segretario di un covo di serpi annuncia che da oggi inizierà una strenua battaglia per la democrazia....Dimenticando che se loro (che sono quelli con cui non vinceremo mai) in questi mesi hanno scherzato, in tanti non avevamo perso di vista tutto quello che è stato consumato su un paese reale in cui si sta già celebrando la morte della libertà....

Io sto fisicamente e moralmente molto meglio, questo spazio richiede una degna attenzione e sento che fra un poco sarò capace di dargliene....
Poi ho deciso tante cose sul futuro....

Pubblicato il 23/2/2009 alle 9.46 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web