.
Annunci online

  ilmondosecondome [ E' pericoloso (NON) sporgersi ]
         

Sto leggendo: "La speranza indiana" - Federico Rampini

Sto ascoltando: "Patrun' e sott" - Fido Guido

 

Non aver paura!

"...one day my dreams will be reality..."


"Questo messaggio lo dedichiamo ai folli. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Potete citarli. Essere in disaccordo con loro. Potete glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete fare è ignorarli. Perchè riescono a cambiare le cose. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, bisogna vederne il genio. Perchè solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero".
              Mahatma Gandhi



Mail: donatodisanzo@libero.it

Contatto msn: D-D84@hotmail.it





Commercio Alternativo






 


visita il sito di Articolo 21, il quotidiano online per la libertà di informazione e di espressione



 














Torna alla Homepage


visita il sito di Amnesty International





 


20 maggio 2009

SCROTO ALFANO

A suo avviso eravamo coglioni per aver deciso di non votarlo. Potrei dire di essere indignato, incazzato, persino sdegnato, ma fondamentalmente mi sento un pò più coglione adesso che una legge costruita ad arte permette a lui (proprio a lui che mi aveva chiamato coglione) di non sottoporsi a un regolarissimo processo, anche dopo che una sentenza ha stabilito che fu lui (sempre lui) a sganciare denaro a un losco avvocato inglese, in cambio di silenzio su fosche operazioni che riguardavano due sue società.

E Nichi sarà stato anche poco politically correct ma il vaffanculo a Gasparri è anche mio.




permalink | inviato da donatodisanzo il 20/5/2009 alle 19:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa



11 maggio 2009

VOTO UTILE A COSA?

Questo non vuol essere assolutamente un appello al non voto. Ritengo sacro l'esercizio del diritto a recarsi alle urne di ogni cittadino per poter invitare chi mi legge a non andare a votare. Piuttosto, però, vorrei indurre tutti gli sfortunati visitatori di questo blog a giudicare con una certa lucidità le immagini e le dichiarazioni che abbondano nei telegiornali degli ultimi periodi. Perchè è ripresa clamorosamente la rappresentazione forzata agli italiani di un voto utile, che risulterebbe essere quello dato al partito democratico.
Speravo, illuso, che i leaders pd questa volta non sarebbero cascati nell'irrefrenabile propensione a considerarsi utili. E invece, senza mezzi termini, non sono riusciti a trattenersi.
Questa volta però, la situazione dovrebbe essere diversa. In occasione delle scorse elezioni politiche si sbandierava il rischio che un voto dato ai veterocomunisti della sinistra avrebbe fatto il gioco di Berlusconi. E in tanti si sono lanciati nell'esercizio di turarsi il naso e di segnare pd sulla scheda, con la speranza che il veltronismo trionfante avrebbe posto un freno allo strapotere del biscione.
Questa volta le cose dovrebbero essere diverse per tutta una serie di motivi: il partito di Veltroni è naufragato, lo stesso progetto politico del pd è imploso, perchè si è dimostrato una mistura di piccoli interessi territoriali in conflitto e di inconciliabili visioni del mondo. Appellarsi al voto utile potrebbe risultare persino controproducente per la banda Franceschini, se non altro perchè non si comprendere a cosa possa essere funzionale un voto dato al pd. Forse a fomentare le beghe localistiche come quella in atto a Reggio Emilia, oppure a sottorappresentare fasce della popolazione vituperate e trascurate
Ciò che stenta a decollare in questa campagna elettorale è, invece, la discussione sui problemi veri che stringono la morsa sull'Italia: il berlusconismo imperante che assume i contorni di un autoritarismo nemmeno tanto celato, il razzismo e la xenofobia dilaganti nella società, i temi del lavoro e della precarietà giovanile, la crisi economica, la difficoltà di arrivare a fine mese....
Ecco, per qualificarsi utile, chiunque dovrebbe dare risposte in questo senso....
E chi cerca di farlo, in questo paese, è definito inutile.... Vero? 




permalink | inviato da donatodisanzo il 11/5/2009 alle 11:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa



9 maggio 2009

....ERA UNA NOTTE BUIA PER LO STATO ITALIANO QUELLA DEL 9 MAGGIO '78....

 

Chi erano?




permalink | inviato da donatodisanzo il 9/5/2009 alle 10:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



8 maggio 2009

(RI)LEGGI RAZZIALI

Cosa ci è successo? Me lo chiedo spesso, quando guardo il mio paese di oggi e non ricordo che ieri tirasse un'aria così fosca e pesante nei confronti dello "straniero": Siamo davvero parte di una società imbevuta della paura del diverso e della diffidenza verso ciò che è poco conosciuto? Siamo pilotati nei comportamenti dalla potenza di informazioni diffuse male?  

A me non fa paura che un ministro leghista presenti un pacchetto sicurezza in base al quale la clandestinità è un reato, mi spaventa piuttosto che la gente se ne compiaccia e non protesti; non ho tanto timore della norma sui presidi spia, quanto del fatto che non ci si organizzi per combatterla; non provo sgomento tanto per la proposta di un metrò per i soli milanesi, quanto per la circostanza in cui l'opposizione più autorevole all'aberrazione, all'interno delle istituzioni, sia impersonata da Gianfranco Fini....

Ma sul metrò per soli milanesi, non saliranno neanche i terroni, giusto? 

Firmate, firmate, firmate!!!!

 




permalink | inviato da donatodisanzo il 8/5/2009 alle 16:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



7 maggio 2009

LE COSE CHE NON CAPIRO' MAI

Ci sono cose che non riuscirò mai a comprendere e che spesso si materializzano nella mia mente sotto forma di domande che non ricevono risposte opportune. L'ultima fa: perchè da noi si sviliscono la ricerca e la formazione, mentre Obama afferma che uno degli antidoti alla crisi è la preparazione di una nuova generazione altamente istruita e specializzata?

Sarà il periodo, ma cose del genere non smetto di accadere: ieri sera il Barcellona, dopo aver subito per 90 minuti, ha agguantato la finale di Champion's con un goal al 93esimo. Certo che perdere così deve davvero demoralizzante, forse almeno quanto perdere uno scudetto all'ultima giornata il 5 maggio....Vero?

Chi si ricorda di Giuseppe Pinelli?




permalink | inviato da donatodisanzo il 7/5/2009 alle 11:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



5 maggio 2009

MORALMENTE

Fondamentalmente non nutro alcun interesse per quella che dovrebbe essere la vicenda personale e privata di un uomo e di una donna sull'orlo del divorzio, anche se si tratta del premier e della moglie. Si è vero, ci ho scherzato su, ma non sono in pena per loro, così come sembrano essere i vescovi italiani. I giornali poi, dedicano reportage zeppi di dichiarazioni di chiunque abbia avuto contatti diretti con i protagonisti della storia. Si va dall'avvocato della Lario fino al parcheggiatore della vituperata villa di Casoria, che ha dichiarato di essere riuscito persino ad intravedere il cavaliere mentre passava il regalino alla diciottenne festeggiata.
Dicevo, non nutro alcun interesse per la vicenda in se, ma mi infastidice sapere che, ancora una volta, in questo paese il pettegolezzo ha tolto spazio e visibilità alle cose davvero importanti.
Oggi Gianfranco Fini ha sbandierato che, per suoi meriti, nel dl sicurezza non comparirà la norma sui presidi spia, senza aggiungere che, anche il solo fatto che si sia discusso di una cosa del genere, è  la manifestazione palese delle tendenze xenofobe e razziste di alcuni componenti della maggioranza.
Ma in fondo, alla gente interessa sapere che Veronica è rassegnata e Silvio è triste....Vero?

Il livello di raccapriccio è quello giusto per dichiarare che questo blog è moralmente in campagna elettorale e sostiene:




permalink | inviato da donatodisanzo il 5/5/2009 alle 18:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa



4 maggio 2009

ALLA RICERCA DELLA SPIA

Questo vuole essere un rientro, non so quanto definitivo, ma comunque un rientro (e badate bene che questa volta non è estemporaneo). Ricomincerò a scrivere su questo blog con una certa frequenza per chi mi legge con piacere ma anche per chi mi detesta.
Riprendere è emozionante e non ho la minima intenzione di nascondere che provo un pò di imbarazzo, forse simile a quello che provavo in occasione dei miei primi post.
In ogni caso, non potevo che ricominciare da dove avevo smesso, dalla constatazione della stranezza che attanaglia questo Paese. L'Italia è un posto strano e si vede. E' soprattutto un posto in cui qualcuno deve pure essere una spia. Mi spiego: sembra che il vero obiettivo del dl sicurezza sia quello di rintracciare a tutti i costi una categoria di cittadini che faccia della delazione la propria principale attività. Si è andati dalle ronde, bande di esaltati a presidio del territorio, fino ai medici spia, che avrebbero dovuto denunciare gli immigrati
clandestini che cercano cure presso il servizio sanitario nazionale. Ora è il turno dei presidi spia, che avrebbero l'obbligo di negare l'iscrizione alle scuole dell'obbligo ai minori stranieri privi del permesso di soggiorno. Chissà se fra qualche giorno sentiremo parlare dei baristi spia, o magari degli idraulici con l'imperativo di segnalare i clienti immigrati sospetti di clandestinità (solo dopo aver ricevuto il compenso, però).
Ma questo è un paese strano soprattutto perchè questi avvenimenti risultano di infima importanza, se accostati alla notizia del giorno, allo scoop che sta facendo discutere (questo si) studenti, casalinghe, politici, lavandaie, ausiliari del traffico e chi più ne ha più ne metta: la moglie del premier ha chiesto il divorzio dopo 30 (trenta) anni di unione matrimoniale.Ecco, non è intenzione di questo blog e del suo autore, soffermarsi sui contorni foschi della vicenda (che tra l'altro sembra coinvolgere, in un mix variegato, diciottenni che festeggiano il compleanno in villoni campani, veline candidate alle europee e testate giornalistiche). Piuttosto la mente va a quando Walter Veltroni, ancora in sella, dichiarò che avrebbe visto bene la consorte del capo nel pd. 
Che sia Veronica Lario la vera spia....?
 




permalink | inviato da donatodisanzo il 4/5/2009 alle 16:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



29 aprile 2009

E ANCH'IO RITORNAI A SCRIVERE (NON CHE AVESSI MAI SMESSO....)

Sono quasi tornato, sono quasi pronto ad occuparmi di questo spazio in maniera davvero impegnata e assidua. Ho bisogno di pochi giorni ancora. Giusto il tempo che i volenterosi operai di una ditta di software montino a casa mia internet e telefono.
Per ora sto svolgendo il diligente compitino di raccogliere un pò di idee per strada e di dare un'occhiata al mondo che mi circonda, il mondo che riesco ad osservare e a pensare, il mondo che prende forma nella mia mente, ilmondosecondome....




permalink | inviato da donatodisanzo il 29/4/2009 alle 18:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



25 febbraio 2009

INQUINAMENTO TERAPEUTICO

Ieri sera tardi tornavo a casa dal lavoro e per le strade di Salerno osservavo qualche bambino in via d'estinzione che, travestito di tutto punto, festeggiava il Carnevale, saltellando, spruzzando schiuma bianca puzzolente dall'odiosa bomboletta spray e lanciando in aria coriandoli....
Sono stressante lo so, ma nell'esercizio ossessivo di riflettere sulle cose che mi turbano non ho saputo fare a meno di appuntare sul mio taccuino che i coriandoli danneggiano l'ambiente. Saranno allegri, ma rapprensentano l'antitesi del buon consiglio "non gettare carte per terra"....
E l'idea di buttare deliberatamente della carta non mi piace....Non è educativa.
Però i coriandoli sono divertenti, ricordo quando mia madre me ne preparava strappando piccoli pezzettini di vecchi PostalMarket con quell'aggeggio che serve per bucherellare i fogli, ed io ero contento perchè avrebbero volato, sarebbero finiti in giro per il mondo, e li immaginavo come piccoli pezzettini di me finiti chissà dove, sulla testa di altri bambini, su un auto, ai bordi di una strada, o sarebbero stati trasportati dal vento in un volo infinito e avrebbero raggiunto luoghi che, probabilmente, non avrei mai avuto la possibilità di vedere con i miei occhi....
Non so se per i bambini mascherati che ieri serà lanciavano deliberatamente uova marce sul mio buon pullman in ritardo di un'ora il Carnevale rappresenti ancora l'occasione per sognare di essere un occhietto di carta che finisce in un anfratto di mondo.
So che odio "dolcetto-scehrzetto"....





permalink | inviato da donatodisanzo il 25/2/2009 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa



23 febbraio 2009

PSICODRAMMA DI UNA NAZIONE

Sono giorni turbolenti. Non mi dite che non ve ne eravate accorti.... Già il fatto che io abbia deciso di ritornare a scrivere su questo spazio dimostra che ci sono tante tante cose da dire. Perchè l'altro giorno me ne stavo per i fatti miei in un parco, a meditare su quello che mi turba, a fate outing e a ricaricare un pò le pile. Mi siede accanto un signore sulla mezza età e porta con se "Repubblica". Non so trattenermi dal chiedergli di farmici dare un'occhiata e mi capita di leggere le dichiarazioni del neo-segretario del partito democratico Dario Franceschini. Una foto lo ritrae con la mano su una copia della costituzione a giurare fedeltà alla repubblica e ad affermare solenne: "Da oggi inizia una lunga lotta per difendere la democrazia".
Sarò alquanto malizioso e amante della dietrologia, ma non risesco a non leggere questo fiero sbandieramento come un'ammissione, nemmeno eccessivamente tacita, del fatto che finora pochissimo si è fatto per contrastare l'azione populista e antidemocratica di questo governo e del suo premier.
Sull'ecatombe democratica e le dimissioni di Veltroni ho un'idea: si sta avverando, semplicemente e tristemente, quello che prevedevo due anni fa, quando decisi di allontanarmi dai ds non condividendo la costruzione del partito democratico. Lo giudicavo inadatto all'Italia perchè ibrido, senza una spinta ideale e con troppe rese dei conti in atto. E' singolare come, anche quando uno dei protagonisti di una storicissima lotta intestina alla sinistra (Veltroni) si tira indietro, la controparte (D'Alema) non perda occasione per consumare la vendetta sputando veleno e giudizi posticci sull'attuale situazione. 
Ora è tutto un marasma: un fatto umano come la morte di Eluana Englaro è un terreno di scontro politico di bassa lega, il governo getta fumo negli occhi di italiani sempre più frustrati e poveri approvando le ronde di città, il paese si fascistizza e militarizza, lo sbarramento delle eruropee consumerà l'ennesimo stilicidio della rappresentanza politica, la democrazia è davvero a rischio, quelli come me continuano a sentire il bisogno di una sinistra unita e organizzata....E il neo segretario di un covo di serpi annuncia che da oggi inizierà una strenua battaglia per la democrazia....Dimenticando che se loro (che sono quelli con cui non vinceremo mai) in questi mesi hanno scherzato, in tanti non avevamo perso di vista tutto quello che è stato consumato su un paese reale in cui si sta già celebrando la morte della libertà....

Io sto fisicamente e moralmente molto meglio, questo spazio richiede una degna attenzione e sento che fra un poco sarò capace di dargliene....
Poi ho deciso tante cose sul futuro....




permalink | inviato da donatodisanzo il 23/2/2009 alle 9:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


sfoglia     aprile       
 







Blog letto 91739 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom